"La nazione che distrugge il suo suolo, distrugge se stessa. Le foreste sono il polmone della nostra terra, purificando l'aria e dando nuova forza al nostro popolo"    Franklin Delano Roosevelt 1882 - 1945

"E' molto singolare che tutta la natura, tutti i pianeti, debbano obbedire a leggi eterne e che possa esserci un piccolo animale, alto cinque piedi, che a dispetto di queste leggi possa agire a suo piacimento, seguendo solo il suo capriccio"    Voltaire 1694 – 1778

"E’ il nostro mondo e per aiutarlo bastano anche piccole azioni quotidiane, che ripetute nel tempo possono contribuire alla sua salvaguardia"    Ernest Miller Hemingway 1899 - 1961

"Progetta sempre una cosa considerandola nel suo più grande contesto, una sedia in una stanza, una stanza in una casa, una casa nell’ambiente, l’ambiente nel progetto di una città"    Gottlieb Eliel Saarinen 1873 – 1950

Energie rinnovabili
Corso normativo FER 2017

Con il termine biomassa si intendono in particolare sostanze di origine biologica : materiali e residui di origine agricola e forestale, prodotti secondari e scarti dell'industria agro-alimentare, i reflui di origine zootecnica, ma anche i rifiuti urbani (in cui la frazione organica raggiunge mediamente il 40% in peso), le alghe e molte specie vegetali utilizzate per la depurazione di liquami organici. In base all'origine si può suddividere in Naturale, Residuale o Dedicata.
La materia organica fotosintetica, opportunamente trasformata, può avere molteplici impieghi tra cui i principali sono produzione di energia elettrica e termica, produzione di combustibili e produzione di composti chimici.
Questi rifiuti tramite vari tipi di processi di trasformazione (digestione anaerobica,fermentazione alcolica, digestione aerobica, pirolisi, ecc.) diventano dei combustibili (biodiesel, bioetanolo, metano, ecc.) che verranno successivamente utilizzati in impianti per la produzione di energia elettrica e/o energia termica. In altri casi i residui da lavorazione del legno o la paglia vengono bruciati direttamente per ricavarne calore.
Gli impianti per lo sfruttamento della biomassa possono sfruttare motori a combustione interna o turbine a gas, ecc.). All'esterno il cuore dell'impianto sembra una semplice caldaia, ma le reazioni e le configurazioni all'interno sono svariate (Gassificazione nei gasogeni, la Pirolisi, Digestioni aeorobica ed anaerobica, la Carbonizzazione). Altre tecnologie, che prevedono però sempre un processo di fermentazione, permettono di ottenere i combustibili utilizzabili direttamente nei motori a combustione interna (nei normali motori diesel, con leggeri adattamenti).
Utilizzare i rifiuti di altri processi di trasformazione e produzione come materia prima per la produzione di combustibili.